ABCDEFEIZEE ep

by efeizee

/
  • Streaming + Download

     

  • ABCDEFEIZEE Limited Edition
    Compact Disc (CD) + Digital Album

    Handmade with love.

    Includes unlimited streaming of ABCDEFEIZEE ep via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.

    Sold Out

1.
2.
02:10
3.
4.
02:46
5.
6.

credits

released September 17, 2012

musica, parole* e voci di efeizee.
scratch in ancor woman di Kuji.
mix e master a cura di efeizee e Kuji.
*citate ispirate da Valentina Rodella.


Grazie di cuore a
Vale, Alberto e Luca, che mi hanno
ispirato, aiutato e spinto nel
comporre, ultimare e far uscire
questo ep.

tags

license

all rights reserved

about

Undersound Records Verona, Italy

Indie Records Label

contact / help

Contact Undersound Records

Streaming and
Download help

Track Name: ancor woman feat. Kuji
se tratti male chi hai di fronte ricevi ciò che dai.
Track Name: uragano
credo che uragano sia una parola stupenda, che col t9 diventa usciamo.
Track Name: empty sources
perché vuoi sempre quello che non hai.
c'era una volta una stazione giù in salento. voleva i treni ma arrivava
solo il vento. c'era una volta una ragazza era di trento. voleva un uomo
ma era chiusa in un convento. c'era una volta una famiglia, aveva fame. non c'erano alberi solo distese di catrame. c'era una volta un uomo aveva spira tra le cosce si chiamava cristo ed era fisso appeso in croce.
c'era una volta un bimbo voleva giocare disegnare gli bastava una matita colorata con un foglio. stava in somalia e qui giocare e disegnare con un foglio e una matita colorata spesso é un sogno. la fantasia di un bimbo non ha le pareti. così prese un bastoncino e fece sulla sabbia tutti i suoi amichetti. morale della favola puoi fare ciò che vuoi non c'é nessuno che lo vieti.
perché vuoi sempre quello che non hai.
dimmi perché vuoi sempre quello che non hai.
perché vuoi sempre quello che non hai.
Track Name: there once
dite oh oh oh. __ __ __
dite la la la. __ __ __
Track Name: non fingerti altri
sii te stesso non fingerti altri. mascherarti in chi non sei non porterà
guadagni.
e se stai meglio con i pantaloni stretti, perché non li metti levandoti da
impacci. e se stai meglio in relazioni senza lacci, perché non la lasci,
levandoti da impacci. e se ti piace una persona che si impicci dei tuoi
affari spicci, fatti degli amici. e se ti piacciono gli epiloghi felici,
perché non la smetti di ricercare impacci. e se sei avaro di battute e
simpatia, come pretendi ce ne sia da parte mia. fammi vedere quello che tu sei davvero e sii sincero almeno con te stesso, chiaro. se non sei tu ti mentirò, se non sei il vero te, la mia fiducia non avrai.
sii te stesso non fingerti altri. mascherarti in chi non sei non porterà
guadagni.
magari vuoi portare avanti un personaggio ma se non sei a tuo agio ti si sgama al primo sguardo. magari invece ti ci senti in quelle vesti ma se sei un tipo saggio non scordarti ogni passaggio. dovrai fingere anche con chi ti diverti ma attento che se scordi la tua parte poi ci perdi credibilità. sta attento ti ho detto, perché dovrai fingere pure col tuo amichetto. dimmi se ne vale la pena oppure no, che a scriverci ci sto perdendo la notte. io nel dubbio resto me stesso che so che piacerò alle persone che ho di fronte. dimmi se ne vale la pena oppure no, che a scriverci ci sto perdendo la notte. io nel dubbio resto me stesso anche se non piacerò alle persone come te.
sii te stesso non fingerti altri. mascherarti in chi non sei non porterà
guadagni.
Track Name: (bonus track) se fossi sordo
che se fossi sordo e uno urlasse penseresti che sbadiglia.
hai la bocca aperta ma non sento suoni emessi. hai forse sonno o forse
vuoi che mi interessi. non sento ciò che esprimi. non cerco compromessi con te che hai l'ego che é più in alto dei cipressi. che fai finta che sia sordo non ti sento. figurati se ascolto anche se hai il volume a cento. è inutile che tiri in ballo cose che a me stanno care, non ti scomodare. non ti posso ascoltare, sono sordo. capisco solo il braille. imparalo e chissà, forse, non so, semmai. sono sordo.
che se fossi sordo e uno urlasse penseresti che sbadiglia.